Dott.ssa Silvia Bollini

Lo psicoterapeuta è colui che "accompagna" la persona nel percorso di cambiamento che si rende necessario nel momento in cui insorge un disagio. Per arrivare a stare meglio bisogna, innanzitutto, riconoscere il disturbo ed apprendere le strategie per affrontarlo.


Può capitare, in alcuni momenti della vita, di mettere in atto comportamenti  disfunzionali legati ad uno stile di pensiero problematico.

L’attenzione del terapeuta è focalizzata sul problema presentato dal paziente e, qualora lo si ritenga opportuno, sui temi di fondo evolutivi ed esistenziali del paziente.

Al termine di una fase di assessment si delineano gli obiettivi specifici e le procedure per raggiungerli che saranno condivisi in un contratto terapeutico stipulato tra paziente e terapista.


Lo scopo della terapia cognitivo comportamentale è modificare le percezioni, i pensieri, le emozioni e le immagini di sé che sono alla base dei comportamenti disfunzionali, partendo dal presupposto che i problemi emotivi sono influenzati da ciò che pensiamo e facciamo.

Si propone, pertanto, di identificare e comprendere i problemi del paziente in termini di relazioni fra eventi, pensieri, emozioni, sensazioni fisiche e comportamenti.

La terapia permette di interrompere circoli viziosi di pensiero e di formulare schemi di pensiero alternativi e più funzionali.

 

I colloqui hanno la durata media di 50 minuti e vengono svolti nel pieno rispetto della privacy dei dati personali.

I costi delle prestazioni fanno riferimento al tariffario dell’Ordine Nazionale dei Medici; è comunque prevista una certa elasticità in base alla disponibilità individuale.